sabato 29 giugno 2013

Impianto pirolisi San Ferdinando!




Il MoVimento 5 stelle, composto da cittadini attivi e vigili sul territorio, ha chiesto in autotutela l’annullamento per vizi della procedura per la costruzione in zona San Ferdinando dell’impianto di pirolisi per il recupero di metalli provenienti da rifiuti speciali non pericolosi che dovrebbe essere realizzata dalla “TGE International SPA”.
L’impianto a pirolisi non è altro , quindi, che un ulteriore inceneritore che andrebbe ad incidere su una zona già pesantemente gravata da inquinamento ambientale come la Piana di Gioia Tauro. Gli attivisti della Piana sono riusciti, dopo un difficile accesso agli atti, ad accertare la mancanza della documentazione di Valutazione di Impatto ambientale indispensabile ai fini della regolare costruzione dell’opera stessa e per tale motivo hanno presentato richiesta di annullamento della procedura viziata. Con l’aiuto e la collaborazione degli attivisti del Movimento intendiamo intraprendere tutte le iniziative idonee a comprendere il  motivo per il quale molte società stiano investendo in modo così massiccio in una terra martoriata come la Calabria e in particolare nella zona della Piana di Gioia Tauro, non tenendo conto delle preoccupazioni  e della salute dei cittadini.

 NO ALL'IMPIANTO A PIROLISI

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento